Calcio, il nuovo scandalo | Minacce e abusi sessuali scuotono il mondo dello sport

Un nuovo scandalo ha scosso il mondo dello sport e, in particolare, del calcio. Dall’indagine sconvolgente sono emerse minacce e abusi sessuali.

L’ambiente calcistico, purtroppo, è sempre stato accusato di sessismo. Un’indagine recentemente pubblicata ha puntato nuovamente i riflettori sull’argomento mettendo alla luce uno scandalo sconvolgente. Molestie, abusi sessuali, ricatti e violenze: quanto emerso è raccapricciante.

Calcio, scandalo (fonte web) 04.10.2022-picenosera.net
Calcio, il nuovo scandalo sconvolgente: minacce e abusi sessuali (fonte web)

La ricerca è stata condotta dalla Federazione americana di calcio, con l’ex procuratrice generale Sally Yates a capo dell’investigazione. Sono state intervistate le atlete del campionato femminile della National Women’s Soccer League e della stessa Federazione, le quali hanno denunciato gli abusi subiti.

Le testimonianze delle atlete

Numerose sono le testimonianze delle atlete. A partire dalle tre calciatrici che sono state costrette ad avere dei rapporti sessuali dal loro allenatore, Paul Riley. Un’altra atleta ha denunciato l’allenatore del Racing Louisville, Christy Holly, che l’avrebbe invitata a casa sua per una sessione video. Peccato che dopo essersi trovati avrebbe deciso di palparla sul seno e sui genitali ad ogni suo errore, per poi masturbarsi davanti a lei.

C’è poi Rory Dames, allenatore che si diverte a fare domande intime alle calciatrici, chiedendo della loro vita sessuale. Tutti questi terribili abusi non fanno altro che evidenziare, per l’ennesima volta, i rischi che le donne sono costrette a correre in ogni ambito della loro vita.

L’oggettificazione sessuale, le molestie sia fisiche che mentali, continuano purtroppo ad essere all’ordine del giorno in ogni parte del mondo e in ogni settore, compreso lo sport – che dovrebbe avere il compito di unire e far sentire meglio le persone.

Le molestie all’interno di un sistema basato sul sessismo

Cindy Parlow Cone, presidente della Federazione americana, ha definito l’indagine “sconvolgente” affermando che il suo compito (e quello dei suoi colleghi) è “assicurare che tutte le giocatrici, a tutti i livelli, possano avere un modo sicuro e piacevole di imparare, crescere e competere”.

Nonostante ciò sono tantissime le calciatrici che hanno subito molestie almeno una volta dall’inizio della loro carriera. I dirigenti della Federazione e dei vari club, inoltre, avrebbero sempre evitato di agire. Come spiegato da Yates: “Gli abusi facevano parte ormai di un sistema che ha riguardato molte squadre, allenatori e vittime”.

Calcio, scandalo (fonte web) 04.10.2022-picenosera.net
(fonte web)

Un sistema che affonda le sue radici nel sessismo della nostra società, che viene supportato dall’omertà degli allenatori e dei dirigenti che hanno cercato di tenere tutto nascosto. Per le vittime di abusi, infatti, denunciare quanto vissuto non è mai semplice.