L’Italia ha una nuova specialità gastronomica | E fattura un sacco di soldi

C’è un piatto tipico che viene da molto lontano che sta rivoluzionando i gusti degli italiani. Oltre a costituire una novità dal punto di vista culinario, si sta dimostrando anche un ottima opportunità per fare tanti soldi.

C’è un piatto della cucina hawaiana che sta costituendo un vero e proprio mercato sia dal punto di vista culinario che economico. I dati aggiornati a giugno scorso, indicano solo in Italia una crescita del 117% e un fatturato di 328 milioni di euro. Il piatto, denominato Pokè, si compone di pesce crudo marinato.

Cash
La nuova idea che rende un sacco di soldi | Web Source

Nel 2021 il suo successo ha assicurato circa 150 milioni di incassi. A certificarlo è la seconda edizione del report “Il mercato del Pokè in Italia” di Growth Capital, consulente in Italia per aumenti di capitale e operazioni di finanza straordinaria per startup e Pmi (Piccole e medie imprese). Lo studio è giunto in occasione della Giornata mondiale del pokè del 28 settembre.

Le pokerie: una nuova rete della cucina

Il successo del pokè ha spinto a rialzo l’incremento delle aperture delle pokerie, ovvero i punti vendita presenti sul territorio dove viene preparato a regola d’arte il pokè. Basti pensare che al 30 giugno 2022 Growth Capital ha registrato 820 attività, +140% rispetto al 2021. Dati impressionanti se si considera pure il fenomeno a cavallo col periodo della pandemia. Una curiosità può riguardare anche il fatto della sua pronuncia: “pok-ei” (a pezzetto). Non solo pesce crudo marinato, ma anche riso, alghe, edamane, ananas. Un piatto dal consumo veloce, adattabile sia a pranzo che a cena.

Il pokè: dove viene più consumato

A dettare il passo in tema di consumo del pokè, sono sicuramente le grandi città. In particolare Milano (133), Roma (94) e Torino (56). Anche nel resto del territorio nazionale si sta registrando pressoché una diffusione ovunque. A confermarlo è Delireroo. Dal 2015, anno in cui il food delivery è sbarcato in Italia, fino ad oggi, sono state disposte un numero di poke bowl pari ad una superficie di 33.500 mq, come quella dell’intero Stadio Olimpico di Roma”.

Pokè-mania anche in Italia
Il Pokè: piatto della cucina hawaiana molto apprezzato anche in Italia -Fb web source

Al riguardo esiste Poker House, catena italiana con una propensione internazionale. Quindi  anche Ami pokè e Pacifico Poke. Raffrontando gli ordini di poke tra il 2021 e il 2022, in riferimento allo stesso trimestre dell’anno, si è registrato un aumento degli ordini equivalente al 73%. Tra le specialità di questo piatto, ancora poco noto a queste latitudini,  risulta degno di segnalazione il salmon poke. Seguono per apprezzamento la versione chicken, l’exotic salmon, la spicy salmon e la spicy tuna.