Bonus fino a 2000 euro: il più importante per tantissimi italiani | Come si fa a riceverlo

Il bene più prezioso oggi è sempre più difficile da ottenere. Il mercato è al rialzo e per molti diventa una stangata. C’è un bonus attesissimo: vi spieghiamo come riceverlo

Bonus affitto
Il bonus più importante per moltissimi italiani | Web Source

Tracce di normalità. Dal 2020, ne abbiamo vista poca. Prima la pandemia da Covid-19, poi la crisi energetica e la guerra. Ora la domanda delle stanze per i fuorisede torna a livelli pre-covid. Anche per loro c’è un’opportunità.

I numeri sugli affitti

Meglio cercare un posto letto in una stanza condivisa, che aspirare a una singola. Mediamente l’affitto di una camera per i fuorisede costerà l’11% in più. Un po’ meno il posto letto, che aumenta, sì, ma del 9%. Una buona notizia per chi possiede immobili da affittare, ma per gli studenti o lavoratori fuorisede la stangata, alla ripresa delle lezioni, è servita.

Gli aumenti, ovviamente, cambiano da città a città, con Milano che si classifica al primo posto per i rincari degli affitti. Nel capoluogo lombardo una stanza singola può arrivare a 620 euro, contro i 439 di media nazionale. L’aumento è del 20%, 8,2% in più rispetto al periodo pre-pandemia.

La ricerca di una stanza in affitto è cresciuta del 45%, del 41% la domanda di un posto letto. E dopo Milano c’è Roma, tra le città più care per i fuorisede, che nella capitale possono spendere 465 euro per la singola e 248 per un posto letto in una doppia. Un po’ meno care Firenze, con 450 euro e Bologna, con 447. Torino, Venezia e Napoli, accolgono studenti anche con cifre tra i 360 e i 337 euro.

In controtendenza le città del Sud, dove i prezzi sono addirittura diminuiti di quasi il 20%, come a Pescara, o a Catanzaro (-10,6%). La città più richiesta dai fuorisede è Napoli. In un anno la domanda è cresciuta del 118%. Anche Palermo (+97,2%) e Novara (+93,4%) hanno visto aumentare le richieste di posti letto.

Il bonus affitto

Per i giovani che devono affittare casa, però, ora vi è una possibilità importante. La misura ha ottenuto l’autorizzazione dalla Commissione Europea e presente nella Legge di Bilancio. Prevede quattro anni di agevolazione fiscale al 20% per i giovani under 31.

Il bonus prevede inoltre un minimale a 991,60 euro e un tetto massimo di 2mila euro. Possono godere di questo bonus i giovani dai 20 e fino a 31 anni non compiuti. Ma attenzione al reddito. Il bonus sarà erogato infatti solo in presenza di ISEE fino ad un massimo di 15.493,71 euro.

Bonus affitto giovani (web source) 18.8.2022 picenosera 2
Bonus affitto giovani (web source)

Rispettando i parametri si potrà avere il bonus stipulando un contratto di affitto per una intera abitazione oppure anche solo per una porzione di casa (ad esempio una stanza). Obbligatorio però spostare la residenza e non si può trattare dello stesso immobile in cui vivono anche i genitori. Si tratta, come abbiamo detto, di una detrazione d’imposta al 20% per un massimo di quattro anni, che può essere utilizzata direttamente nella dichiarazione dei redditi.