Google sarà fatto a pezzi? | L’impensabile sta succedendo proprio adesso

Anni di indagine, un procedimento ad altissimo rischio. Adesso Google rischia davvero di essere smembrato. La notizia arriva da una fonte importantissima: il canale di informazione finanziaria Bloomberg.

Google in pericolo
Dobbiamo davvero prepararci a un mondo senza Google? | Web Source

Per i più stagionati, un mondo senza Google è esistito. E’ esistito anche un mondo senza internet, a dire il vero. Ma dopo che la nostra vita è stata letteralmente stravolta (e in molti casi migliorata) dall’accoppiata tra il colosso con la G e la possibilità (o necessità?) di vivere costantemente online, è difficile ricordare come fosse la vita “prima”. Tornerà? I problemi di Google con le autorità antitrust e con un mondo in cui l’evoluzione tecnologica avanza a velocità drammatica ci riporteranno indietro, ci faranno fare un balzo in avanti? O forse resterà tutto esattamente com’era? Proviamo a capirlo insieme.

Come è cominciato l’allarme

L’allarme è cominciato, come sempre succede, da un evento apparentemente minore. Google è andato “giù” il 9 agosto. Evento singolare e non facilmente comprensibile per un colosso della tecnologia. Difficile sapere se questo fenomeno stranissimo abbia qualcosa a che fare con un’altra minaccia, questa volta letale, all’esistenza di Big G, almeno come la conosciamo. Bloomberg racconta infatti che il Ministero della Giustizia di Washington sta preparando una causa contro Google per la violazione delle leggi antitrust. Sarebbe una ripetizione della famosa causa del 1909 che finì per smembrare la allora onnipotente compagnia del petrolio Standard Oil in sette compagnie diverse, in competizione tra loro. La fine di un epoca di monopolio assoluto.

Allora Standard Oil controllava il 91% del petrolio raffinato. Quanto controlla oggi Google delle nostre vite? È sempre Bloomberg a riportare che questo è esattamente quanto il Ministero della Giustizia americano sta accertando con indagini e interrogatori: una investigazione che continua da lungo tempo, addirittura da anni. E i cui esiti potrebbero essere devastanti, come lo furono per la compagnia petrolifera di Rockfeller.

Avremo sette Google?

Non è la prima e non è l’unica causa che Google si è trovata ad affrontare nella sua storia recente. L’antitrust americano l’ha attaccato nel 2020 e 2021, per il monopolio pubblicitario e le politiche del Playstore.

Department of Justice
Il Ministero della Giustizia americano sta indagando e interrogando da anni | Web Source

Anche l’UE ha messo il colosso di Mountain View sotto osservazione. Ma nessuna indagine ha il potenziale di rischio di quella che Bloomberg ha lasciato filtrare. Invece di un Google ce ne troveremo sette più piccoli? Lo scopriremo molto presto.