Facebook, Whatsapp, Instagram: così stanno diventando un incubo per migliaia di persone

I social network, che sono stati la fortuna di tanti (Zuckerberg in primis) rischiano adesso di essere la tomba per migliaia di persone

Non un buon momento per Facebook, che è stato, di fatto, il primo social network. Oggi controllato dall’azienda Meta, ha chiuso il primo trimestre con ricavi sotto le attese a 27,9 miliardi di dollari ma in crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. L’utile netto è sceso a 7,46 miliardi, il 21% in meno rispetto ai 9,49 miliardi del primo trimestre del 2021, Da febbraio i titoli Meta hanno perso quasi il 44% e il colosso di Mark Zuckerberg ha bruciato quasi 388 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato.

Meta proprietaria dei social network più diffusi (web source) 7.11.2022 picenosera
Meta proprietaria dei social network più diffusi (web source)

In generale, nel 2022 il grande boss di Facebook ha perso parecchi quattrini. Un uomo assai potente, quindi, Zuckerberg. Ma meno ricco in questo 2022. Forse anche per questo Meta sta pianificando possibili funzionalità a pagamento per Facebook, Instagram e WhatsApp e sta mettendo in piedi un team ad hoc.

La decisione arriva dopo un calo per la società nella raccolta pubblicitaria e investimenti dirottati nel metaverso, la nuova scommessa della compagnia di Mark Zuckerberg. Dopo il primo trimestre, anche l’ultima trimestrale di luglio ha certificato ricavi diminuiti anno su anno per la prima volta in assoluto. L’utile netto di Meta è sceso del 36%, più di 3 miliardi di Dollari, nel secondo trimestre rispetto allo stesso periodo del 2021.

La decisione di Meta: migliaia di persone in pericolo

E anche le finanze personali del fondatore di Facebook hanno subito una contrazione. Il patrimonio netto del CEO di Meta, infatti, quest’anno è crollato di 70 miliardi di Dollari, pari al 55% rispetto a quello dello scorso anno. E così, Zuckerberg è scivolato al 20esimo posto nella classifica delle persone più ricche del mondo.

Forse anche per questo l’azienda sta preparando un massiccio piano di licenziamenti che rischiano di distruggere centinaia di nuclei familiari. La decisione sembra ormai essere stata presa e i rumors si rincorrono.

Meta prepara i licenziamenti (web source) 7.11.2022 picenosera
Meta prepara i licenziamenti (web source)

Secondo il Wall Street Journal Meta (Facebook, Instagram) prevede di licenziare migliaia di persone a partire da questa settimana. L’azienda guidata da Mark Zuckerberg conta circa 87.000 dipendenti in tutto il mondo. La decisione sarebbe legata ai piani di licenziamento varati da altre diverse società tecnologiche, in risposta alla crisi economica, e arriva dopo i massicci licenziamenti varati in Twitter dal nuovo proprietario Elon Musk. Potrebbe essere questo il piano sociale più corposo del settore, secondo il quotidiano americano, dopo la pandemia che ha largamente giovato alla crescita dei ricavi, ma anche del personale di queste aziende.