iPhone: ecco perché rischiamo di non vederlo per molto tempo

Una delle multinazionali più grande al mondo, Apple, ha annunciato un calo di produzione della produzione dopo essere incappata in alcune difficoltà.

I clienti Apple potrebbero non vedere i modelli di cui vi parleremo per un lungo periodo. Il rischio è dovuto alla decisione della multinazionale di ridurre la produzione dopo aver registrato una diminuzione della domanda, alla quale possiamo aggiungere gli effetti negativi della pandemia di Covid-19.

iPhone (fonte web) 08.11.2022-picenosera.net
iPhone: perché rischiamo di non vederlo per molto tempo (fonte web)

Nonostante l’azienda, nata negli anni settanta a Cupertino (nella prestigiosa Silicon Valley in California), rientri nella lista delle Big Tech (insieme ad Amazon, Google e Meta, per esempio) anche Apple si è ritrovata in difficoltà nell’ultimo periodo.

Apple, l’ascesa dell’azienda

Fondata da Steve Jobs e gli imprenditori Steve Wozniak e Ronald Wayne, Apple è riuscita in poco tempo ad affermarsi nel settore tecnologico grazie alla produzione del personal computer ideato da Wozniak. La società ha vissuto gli anni di diffusione degli apparecchi elettronici portando delle novità che hanno segnato una svolta importante.

Alla fine degli anni novanta è stato lanciato l’iMac, mentre nel 2001 è nata la catena Apple Store. Nel corso degli anni sono stati aperti centinaia di negozi in tutto il mondo. Attualmente sono più di 500, sparsi in 25 paesi. Nel 2007, dopo aver cambiato il nome dell’azienda in Apple Inc., Jobs ha portato l’ennesima innovazione con il lancio dell’iPhone sul mercato.

Da allora la multinazionale non si è mai fermata: gli sviluppatori sono sempre al lavoro per la realizzazione di nuovi modelli di iPhone e degli altri prodotti che contraddistinguono Apple. Sono milioni i clienti che si sono affezionati all’azienda, la quale è considerata la più preziosa in tutto il mondo.

La concorrenza non manca, ovviamente. Per molto tempo Apple ha saputo far fronte agli avversari grazie alla capacità di rinnovarsi costantemente. Ora, però, sembrerebbe che arrivato il momento di adeguarsi anche per l’azienda.

Un esempio è dato dalla nuova moda degli smartphone pieghevoli: mentre Samsung ha assunto la posizione di leader in questo settore, Apple sta lavorando al lancio del suo primo iPhone pieghevole per non restare indietro.

iPhone 14: per quale motivo dovremmo aspettare per averlo

Recentemente la multinazionale ha annunciato di essere intenzionata a ridurre la produzione di iPhone 14, l’ultimo modello realizzato da Apple. L’azienda ne produrrà 3 milioni in meno: saranno, quindi, 87 milioni anziché 90 milioni (andando contro alle previsioni iniziali).

Sono due le ragioni principali dietro a tale decisione. La prima è data dalla debole domanda di iPhone 14 e iPhone 14 Plus. I nuovi modelli, a quanto pare, non stanno attirando tanto l’attenzione dei clienti. A ciò si aggiunge il rallentamento che ha colpito lo stabilimento di Zhengzhou. Si tratta del più grande al mondo, situato nella provincia della Cina Centrale Henan.

iPhone (fonte web) 08.11.2022-picenosera.net (1)
(fonte web)

Il rallentamento è dovuto alle restrizioni per via del Covid. Apple ne ha parlato in una dichiarazione: “La struttura sta attualmente operando a capacità significativamente ridotta”. Per questo motivo è prevista una riduzione delle spedizioni per i prossimi mesi. I clienti che vogliono acquistare un iPhone 14 Pro e Pro Max, in particolare, dovranno attendere più a lungo.