L’influencer sembra un robot? A volte lo è davvero

Quello dell’influencer è un lavoro sempre più attraente, soprattutto per le nuove generazioni. Negli ultimi tempi a quelli in carne ed ossa si sono aggiunti i cosiddetti “virtual influencer”.

Fare l’influencer o il content creator è diventato il sogno di milioni di ragazzi e ragazze, in particolare delle nuove generazioni. Negli ultimi anni questo tipo di lavori è diventato sempre più popolare grazie all’avvento e alla diffusione dei social network.

Influencer (fonte web) 04.10.2022-picenosera.net
Influencer: quando sono dei veri robot (fonte web)

Chi sono gli influencer? Coloro che riescono ad “influenzare” le scelte di milioni di persone attraverso il web. I loro profili vantano milioni di followers che ogni giorno li seguono nella loro quotidianità prendendo spunto dal loro lifestyle e dai loro consigli di moda, bellezza o alimentazione.

Il successo degli influencer

Visto il loro forte impatto, gli influencer vengono contattati dalle aziende intenzionate a vendere i loro prodotti ed interessate alla loro visibilità. Questo è il principale mezzo di guadagno per un influencer: saper sfruttare le collaborazioni con i brand, sponsorizzare i prodotti ricevuti e farli conoscere ai propri seguaci.

Si tratta di un vero e proprio lavoro e, negli ultimi anni, tantissimi giovani hanno iniziato a guadagnare cifre esorbitanti grazie ad Internet e alla loro originalità. Basti pensare a personalità come Chiara Nasti, Giulia De Lellis o Giulia Salemi. Per non parlare della fashion blogger per eccellenza, Chiara Ferragni.

Da ormai qualche tempo agli influencer in carne ed ossa si sono aggiunti i cosiddetti “virtual influencer”. Si tratta di personaggi che vengono creati appositamente dalle aziende facendo uso di grafiche 3D con lo scopo di pubblicizzare i prodotti d determinati brand.

Un’interessante strategia di marketing che, però, rischia di ridimensionare l’importanza dei veri influencer. Per le aziende, d’altra parte, è un’ottima mossa: in questo modo sono totalmente garantite esclusività e fedeltà da parte del virtual influencer.

Virtual influencer: cosa ne pensano gli utenti?

Mentre personaggi come Lil Miquela e Lu Magalu spopolano su Instagram, molti utenti ammettono la loro preoccupazione di fronte a quello che sembra un fenomeno crescente. Il 60% degli users, infatti, è convinto che sia impossibile riuscire a creare un rapporto con un influencer virtuale.

Influencer, Lil Miquela (fonte web) 04.10.2022-picenosera.net
Lil Miquela, una delle “virtual influencer” più seguite di Instagram (fonte web)

Il 42% ritiene che usare dei virtual influencer per sponsorizzare i propri prodotti sia una mossa scorretta da parte dei brand. Ma esiste anche una piccola parte di utenti (il 12%) che non trova molta differenza tra un “robot” e un influencer reale che mostra solamente le parti migliori della sua vita, spesso modificando il proprio aspetto fisico con applicazioni come Photoshop: entrambi si basano sulla finzione.