Smartwatch: il grande crollo | Perché è finito il boom

Le fibrillazioni del mercato generate dalla guerra in Ucraina sono molteplici. A farne le spese non sono solo le materie prime e i generi alimentari, bensì anche il comparto della tecnologia. I prodotti wearable sono tra questi ed hanno registrato un crollo delle vendite.

Il confitto tra Mosca e Kiev sta generando il panico in Europa e nel mondo. Non soltanto con riferimento all’impennata dei prezzi e al problema dell’approvvigionamento di materie prima, quali gas e petrolio. A registrare serie flessioni sulle vendite sono anche i prodotti dell’indossabile.

smartwatch
Crollo delle vendite nel settore wearable – web source Fb

Si tratta soprattutto di smartwatch e auricolari. Anche la tecnologia paga dunque un prezzo. Secondo gli studiosi dell’ International Data Corporation (Idc) il calo nelle spedizioni a livello globale, è stato del -6,9% su base annua.

Crollo del mercato del wearable

Il raffronto con i dati degli anni precedenti mostra una flessione delle vendite molto importante. Nel secondo trimestre di riferimento dell’anno 2021, la domanda di prodotti “indossabili” riportava percentuali molto positive: +5,6%. La caduta d’appeal di questo segmento non ha però scoraggiato le aziende del settore, che anzi hanno incrementato la ricerca e la produzione di nuovi dispositivi. La Apple, per esempio, è impegnata con i nuovi Apple Watch, con anche l’uscita di un modello ultra per gli sport estremi. Se Apple è in prima linea, non sta certo a guardare Google, con i suoi Pixel Watch. Questi in arrivo sugli scaffali entro l’autunno. I dati relativi al crollo mercato degli indossabili sono quindi dovuti più all’assorbimento di risorse in altri settori colpiti dall’inflazione, che non dalla perdita dell’ interesse dei consumatori.

Il dollaro non aiuta l’acquisto degli wearable

Circa l’attuale situazione, anche la tenuta del dollaro incide negativamente sulla domanda di acquisto. “È un peccato che aziende come Apple, Samsung e Google stiano lanciando più smartwatch premium in un momento in cui l’appetito per prodotti a prezzi elevati è in discussione” – ha commentato Jitesh Ubrani, responsabile della ricerca per Idc Mobility e Consumer Device Trackers.

Auricolari
Crollo delle vendite nel settore wearable – web source Fb

Ad ogni modo, per quanto riguarda gli smartwatch, gli analisti prevedono una nuova impennata delle richieste nel 2023. Al contrario di quanto dovrebbe avvenire per i braccialetti legati al fitness, i quali dovrebbero essere soppiantati dagli orologi sempre più tecnologici. Una ripresa è prevista anche per gli auricolari, ma solo a partire dal prossimo anno.