Naike Rivelli “denuncia” Chiara Ferragni | “Quanti adulti ci sono nel buio di quella cameretta?”

Molti sono stanchi dei continui attacchi mediatici a Chiara Ferragni. Ma questa volta è Naike Rivelli a denunciare l’imprenditrice digitale. Per quale motivo l’avrà fatto?

Lo sfogo di Selvaggia Lucarelli ha scoperchiato il cosiddetto “vaso di Pandora”. Chiara Ferragni ha i minuti contati su quello che fa ai propri figli.

Ferragni
Chiara Ferragni, adesso sono tutti contro di lei | Web Source

A denunciare l’imprenditrice digitale anche Naike Rivelli, che da sempre si espone sui social per problematiche sociale e ambientali. Cosa mettono in dubbio le due donne?

Chiara Ferragni, l’attacco di Naike Rivelli

Chiara Ferragni non è di certo nuova alla sovraesposizione mediatica sua e dei suoi figli, questa colta però ha davvero esagerato, almeno secondo Naike Rivelli e Selvaggia Lucarelli. In questo caso si attacca il ruolo di mamma della Ferragni che ha scelto di piazzare una telecamera nascosta nella stanza del figlio Leone, riprendere un momento molto intimo, e postarlo sui social. Il bambino infatti è stato filmato nella sua camerata mentre dice alla mamma: “Sei un fiore di mamma”.

Chiara Ferragni denunciata per il video con Leone

Un momento decisamente intimo per il bambino che purtroppo non può sapere che quelle sue parole saranno viste dai milioni di follower che seguono il profilo di Chiara Ferragni. Ebbene sì la influncer italiana più famosa del mondo ha deciso di postare il video delle telecamere di sorveglianza per far vedere a tutti come il figlio ritenga che lei sia una brava mamma. Ovviamente non potevano mancare feroci polemiche a questa decisione.

Questo gesto non è piaciuto a Selvaggia Lucarelli che ha scritto un lungo post contro Chiara Ferragni, ma nemmeno a Naike Rivelli, la figlia di Ornella Muti. “Va a recuperare le registrazioni, le scarica, taglia il pezzo e lo carica sui social, perché tutti sappiano cosa le ha detto il figlio nel buio della sua cameretta. Vuole l’approvazione nell’approvazione, il figlio che le dica che è una buona madre e che tutti sentano così diranno che il figlio-dice-che-è una buona madre. Il figlio che diventa strumento di meta-consenso”, ha scritto la Lucarelli.

Naike Rivelli-Chiara Ferragni
“Quanti adulti ci sono nel buio di quella cameretta?”|Foto Instagram

Naike Rivelli condivide appieno il pensiero della famosa blogger e infatti ha scritto. “Fate qualcosa per proteggere i bambini in rete. Devono avere la loro privacy!”. Pere rendere più forte il suo messaggio ha scelto di appellarsi al Codacons. Come andrà a finire? Voi come la pensate? Bambini sui social sì o no?