Uomini superdotati, ecco come riconoscerli | Ve lo dice la scienza

Sapete riconoscere gli uomini superdotati? Ovviamente le indicazioni scientifiche si riferiscono a prima che li possiate vedere nudi. Ecco come fare per andare sul sicuro!

naso pene
Foto Canva

La scienza in tema sessuale non è la prima volta che sorprende. Esiste un modo per sapere se un uomo ha un membro di una lunghezza abbastanza soddisfacente, senza doverci andare a letto. Basta semplicemente osservare contenzione un’altra sua parte del corpo, quella che non desta imbarazzo guardare. Insomma secondo gli esperti c’è un collegamento.

Vuoi sapere s Sun uomo è superdotato? Osservalo bene

Una ricerca, eseguita su un campione di 126 uomini deceduti tra i 30 e i 50 anni, ha confermato la correlazione. A quanto pare gli uomini che hanno un naso più pronunciato hanno anche un membro più lungo. Sarebbero in media più di 13 i cm della lunghezza del pene dell’uomo dal naso lungo, a dispetto dei 10 di quello dal naso più piccolo.

Per eseguire questo studio due ricercatori dovevano allungare manualmente il pene dell’uomo deceduto per misurare i cm, l’altro intanto misurava il naso. Insomma davvero una ricerca anomala da fare. E vediamo i risultati cosa soprendentemtente hanno evidenziato.

Il pene dell’uomo è lungo se più lungo è il naso

Insomma una ricerca che ha davvero lasciato una sensazione di stupore. Da oggi non guarderemo più nessun uomo senza collegare il suo naso al suo membro, senza pensare se quello che hanno scoperto i ricercatori sia effettivamente vero. Questo studio infatti è inserito all’interno di una serie di ricerche che si stanno sviluppando nel settore dell’elettrocuzione ovvero come fare per prevenire l’eiaculazione precoce.

naso pene
Foto Canva

Il fatto che la dimensione del naso sia correlata all’SPL ovvero lo strectched penale lenght indica che la lunghezza del pene potrebbe non essere determinata dall’età, dall’altezza o dal peso corporeo, ma già stata definita dalla nascita“. Insomma una dote innata piuttosto che determinata da fattori esterni, che dipende quindi anche dalla lunghezza di altre parti del corpo.

Sicuramente gli studi che hanno condotto a una correlazione tra genetica e dimensione del pene sono fondamentali per capire come funziona i genitali maschili. Questa ricerca, circoscritta a uomini di nazionalità giapponese, è la prima e unica a evidenziare un collegamento tra dimensione del pene e quella del naso. fatto sta che l’argomento resta di grande interesse per gli studi futuri. Conoscere il corpo dell’uomo sempre meglio può essere fondamentale per individuare patologie e modico per arginarle, prima che sia troppo tardi.