Checco Zalone: finalmente si scopre chi è “Angela” | Un passato molto presente

Ha spaccato i botteghini con i suoi film. Ha venduto più dischi di una popstar. Ma anni dopo il successo c’era ancora una cosa da capire. È esistita davvero questa Angela? Finalmente c’è una risposta.

Checco Zalone sulla copertina della colonna sonora di "cado dalle nubi" | Youtube
Checco Zalone sulla copertina della colonna sonora di “cado dalle nubi” | Youtube

Inutile girarci attorno. Checco Zalone è un fenomeno dello spettacolo come se ne sono visti pochissimi. Ed è un fenomeno che il suo successo lo sa analizzare bene, ricreare, riprodurre apparentemente all’infinito. Con facce sempre diverse.

Per dirla con la sua acutissima analisi, Zalone è amato dall’Italia più popolare che lo prende per quello che è. È apprezzato anche dagli intellettuali, che pensano di comprendere il suo “gioco” e di coglierne il meccanismo sofisticato (ma ci sarà davvero?). È deriso, osteggiato, considerato insopportabile solo dall’Italia di mezzo. Quella che non ha più la semplicità per ridere a cuore aperto, né i mezzi intellettuali per cercare di vedere oltre la superficie. 

Checco Zalone: di lui si sa quasi tutto

Zalone è quindi un fenomeno complesso, di cui si sa molto. Ma certamente non tutto. Partiamo dai dati di fatto.  Checco Zalone si chiama Luca Pasquale Medici e nasce nel 1977 a Capurso, una piccola località a sud di Bari. Il suo pseudonimo richiama l’espressione dialettale “Che cozzalone!” che nella lingua della sua terra significa, più o meno, “che tamarro!” (difficile tradurre ulteriormente in italiano un’espressione che ha sfidato fino a oggi gli interpreti di qualsiasi lingua). 

Nascosto dietro un personaggio volutamente sempliciotto, Zalone ha un curriculum scolastico di tutto rispetto (Liceo Scientifico a Conversano, laurea in giurisprudenza a Bari). Al di là dei suoi molto presunti insuccessi, Zalone/Medici è un personaggio che raramente ha fallito i suoi obiettivi. 

Zalone è abilissimo al comporre canzoni facili e parodie e anche a reinventare costantemente la lingua, creando una propria, che è la chiave della sua comicità.

È nato sul palco di Zelig, è approdato al cinema, dove ha sorpreso tutti con incassi straordinari, senza precedenti. E questo sin dall’esordio e poi ancora, titolo dopo titolo. Un track record straordinario e probabilmente unico nella storia del cinema italiano. “Cado dalle nubi” nel 2009 incassa 14 milioni di euro. “Che bella giornata” sfonda con 43 milioni: il maggiore incasso italiano di ogni tempo. Un record che verrà stracciato da “Sole a catinelle”, con 52 milioni di euro. 

Proprio “Cado dalle nubi”, il suo film di esordio lancia una canzone che è rimasta nel cuore di tutti. “Angela”. 

Angela esiste davvero. Ecco chi è

Si è sempre pensato che la canzone si riferisse a uno dei mille personaggi di fantasia che popolano le sue storie. Pochissimi sanno che Angela esiste davvero, lontano dei riflettori, nello spazio di una vita privata strettamente difesa c’è lei: Mariangela Eboli. La compagna di una vita. I due stanno insieme dal 2005 e hanno avuto due figlie.

Di lei si sa pochissimo. Ha vissuto a lungo in USA, è di  religione evangelica. È una compagna di vita ma (e qui viene la sorpresa) anche una socia d’affare: partecipa alla società di produzione Mzn fondata dall’artista attore cantante regista e autore pugliese.

Checco Zalone con la compagna Mariangela Eboli. | Web Source
Checco Zalone con la compagna Mariangela Eboli. | Web Source

Talvolta Mariangela si diverte a fare piccole apparizioni nei film del marito, camei d’autore, che l’hanno però “scoperta”. Dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna. Una donna vera, non di fantasia. Quella dii cui Checco Zalone ha cantato l’amore.