Semi di lino: tante idee sfiziose per scoprirli e gustarli | Provali e il tuo corpo ti ringrazierà

I semi di lino sono usati in diversi ambiti dal tessile, al cosmetico ed erboristico, al culinario. Hanno innumerevoli  qualità benefiche per la nostra salute

Semi di lino, salutari e deliziosi | Web Source

I semi di lino sono molto ricchi in minerali, proteine e fibre. Sono ricchi di acidi grassi omega-3, fibre, magnesio, potassio, ferro, calcio e vitamina B. Aiuta il nostro metabolismo e organismo. Agiscono sull’intestino, i reni, riattivano le funzioni metaboliche, la circolazione del sangue ma vengono anche usati per trattamenti della pelle e dei capelli. Unica raccomandazione: sono sconsigliati in caso di ipotiroidismo o disturbi alla tiroide. Per godere di tutte le loro qualità, i semi di lino andrebbero consumati a crudo per non alterare le caratteristiche nutrizionali,  sia a colazione che in ricette semplici e veloci come condimento o sotto forma di olio.

Semi di lino: le grandi proprietà per la salute

I semi di lino contengono per circa il 40% olio, per il 20-25% proteine e per il 10% mucillagini. Sono indicati in caso di stitichezza, stipsi o anche a chi tende a soffrire di colon irritabile. Hanno proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, regolano l’intestino, la pressione arteriosa e i livelli di glicemia e colesterolemia.

In generale, si consiglia di consumarli come olio o ben macinai, in quanto la buccia ne impedisce la digestione e di conseguenza limita l’assorbimento dei nutrienti.

Ricette facili con i semi di lino

A colazione, si possono aggiungere nello yogurt, il latte, nel frullato o nella macedonia di frutta. Possono essere consumati interi o tritati nelle insalate, nelle minestre e nelle zuppe, ma anche negli impasti di pane, pizze o dolci cotti al forno anche sotto forma di farina.

Sotto forma di infuso, è sufficiente lasciare in ammollo in acqua i semi per almeno una notte. Dopodiché è necessario filtrare le mucillagini dai semi e bere l’acqua con le mucillagini.

Insalata. Macinare i semi di lino con frutta secca e altri semi oleosi quali sesamo e girasole. E’sufficiente versare i semi in un macina caffè o pestandoli bene. Dopodiché integrare a piacimento con sale, pepe e spezie (paprika o curcuma) per poi condire le vostre insalate.

I semi di lino si prestano anche a tante interessanti preparazioni nella cucina "tradizionale" | Web Source
I semi di lino si prestano anche a tante interessanti preparazioni nella cucina “tradizionale” | Web Source

Si possono utilizzare anche nelle frittate e torte rustiche. Si accompagnano bene al pesce, alla carne ma anche come condimento per le verdure grigliate. Un modo per variare le ricette tradizionale e renderle più sfiziose.

L’ideale sono i minestroni e passati di verdure, vellutata di zucca, carote e robiola. Nel periodo estivo è possibile inserirli in una crema fredda di zucchine e menta.